Karl Müller brevetta le nuove KyBoot

KyBoot  il brevetto

Nel 1996 l’ingegnere Karl Müller, diplomato al Politecnico, inventò il progetto per le calzature MTB rivoluzionando con questa “suola con effetto rullante” l’industria calzaturiera. Ora con il principio “walk-on-air” delle KyBoot, Müller fa un ulteriore passo avanti. Che cosa rende così unica l’ultima invenzione calzaturiera di Karl Müller?

banner_collezione_kyboot

 Dalla scarpa con effetto rullante al “walk-on-air”

La suola morbida ed elastica delle kyBoot sarebbe stata la nuova generazione delle MBT. Dato però che i suoi partner volevano continuare con la suola ricurva, nel 2006 Karl Müller si staccò di comune accordo dall’azienda MBT e da ulteriori sviluppi nacque il nuovo marchio KyBoot.

L’evoluzione KyBoot rispetto alle scarpe MBT è dovuta ad una azione generale e olistica nel piede e sulla postura. Le scarpe KyBoot infatti non hanno solo un effetto rullante, la tecnologia Mechano Therapy, simula a pieno il terreno naturale e in questo modo appaga le migliaia di ricettori del nostro piede, in ascolto di segnali esterni da comunicare al sistema nervoso centrale. Ad ogni passo, le scarpe KyBoot accolgono il peso con una sensazione di morbidezza, ma al contempo esercitano una forza contraria che va a stimolare il nostro sistema in tutte le sue parti: recettori nervosi, muscolatura di sostegno, postura e circolazione. A questo punto si ha quasi un effetto auto correttivo in quanto il piede, lasciato libero di comunicare con il cervello sia l’appoggio che la spinta ricevuta, mette in azione i suoi sistemi naturali per riequilibrare una postura corretta.